Paintball Idroscalo

Che cos’è il Paintball?

E’ una disciplina sportiva nata negli anni ’70 negli USA dove è diventato molto popolare raccogliendo poi una vasta schiera di partecipanti in tutto il mondo, Italia compresa. E 'uno sport di squadra, generalmente si affrontano due squadre opposte composta ciascuna da un certo numero di giocatori. E’ praticato nei boschi o nei campi appositamente progettati per rivivere la nostra infanzia giocando a “ruba la bandiera”. Solo che, in questo gioco ogni giocatore ha un fucile, o meglio un marcatore, che spara capsule di gelatina riempite con un colorante di marcatura solubile in acqua. Se vieni colpito e segnato sei fuori dal gioco. La variante più comune è quella in cui due squadre si sistemano alle estremità opposte di un campo di gioco, ognuno con una bandiera appesa a una “casa base”. L'obiettivo è quello di andare a prendere la bandiera della squadra avversaria e riportarla alla propria base cercando di non essere colpiti dai componenti della squadra avversaria. Quando si incontrano persone dell'altra squadra si cerca di colpirle prima che lo facciano loro. Molto semplice e divertente. Come tutti gli sport d’azione (calcio, squash, basket, hockey, ecc) il paintball è potenzialmente pericoloso salvo l’utilizzo di una protezione adeguata (la cosa più importante è la protezione degli occhi).
E’ fondamentale che le norme di sicurezza siano comprese e seguite. La maggior parte dei marcatori da paintball spara un pallino di gelatina sottile con calibro .68 riempito con una vernice idrosolubile che si lava via dagli indumenti normalmente. I marcatori sparano i pallini ad una velocità di 60/70 metri al secondo. Dal momento che i pallini di vernice sono abbastanza leggeri (pesano solo pochi grammi ciascuna), hanno poco slancio una volta sparate, e quindi non sono letali come i proiettili sparati da armi convenzionali. La domanda più ricorrente è se fa male una volta che si è colpiti.. I pallini di vernice si rompono al momento dell'impatto, e generalmente causano molto poco dolore. Più che dolore è una sensazione di pizzico dovuta all’impatto del pallino contro la pelle o attraverso i vestiti, sensazione che scompare dopo pochi secondi. Naturalmente, più si è vicini alla bocca del marcatore, maggiore è la velocità del pallino quando ti colpisce. In genere, si può contare di uscire dal campo con un paio di lividi da impatto di paintball, ma le lesioni più fastidiose probabilmente possono essere graffi e ammaccature dovute al terreno. Se le norme di sicurezza vengono rispettate il paintball è uno degli sport più sicuri, avendo una percentuale di incidenti pari a 0,02 per esposizione, di molto inferiore ad altri sport giudicati meno pericolosi, come il calcio. La quantità di infortuni nel paintball è stata stimata all'incirca 45 incidenti ogni 100.000 partecipanti ogni anno.
Oltre ad utilizzare un proiettile non letale, i giocatori di paintball indossano sempre maschere protettive che proteggono gli occhi e il resto del viso. Per questo chiunque abbia 14 anni o più può giocare a paintball. I minori in genere devono essere accompagnati da un adulto (non è obbligatorio ma sarebbe meglio). A volte si richiede che le maschere siano indossate in ogni momento eccetto che in aree ben designate. Molti campi richiedono anche che siano inseriti nelle canne dei marcatori dei tappi in plastica di colore acceso e perciò ben visibili che impediscono ai proiettili di partire accidentalmente mentre i giocatori sono in determinate aree. Ignorare le regole base per la sicurezza è motivo di espulsione da un campo. Per ovvi motivi è consigliato portare un abbigliamento comodo, meglio ancora se composto da vestiti vecchi e robusti, meglio se scuri, e scarpe o stivali con un qualche tipo di supporto della caviglia. L'equipaggiamento di sicurezza minimo necessario è la maschera facciale e la protezione per la gola, e per gli uomini, volendo, una conchiglia di protezione. In aggiunta a questi è previsto l’utilizzo di corpetti protettivi a protezione del busto e guanti.
E’ molto importante indossare calzature adeguate. Alcuni giocatori utilizzano anfibi o stivali da lavoro in pelle utili a proteggere i piedi e le caviglie. Altri preferiscono il sostegno dato dalle scarpe da ginnastica visto che il paintball implica la corsa. La scelta varia da persona a persona, ma le calzature non devono essere trascurate.